www.freace.de
Impressum

Nachrichten, die man nicht überall findet.





Niente è come sembra

Smentita di Al-Saniora

21.07.2006  


Traduzione Olimpia Bertoldini




È stato sicuramente un piccolo scandalo. Giovedì il Corriere della Sera italiano ha pubblicato un’intervista con il premier libanese Fouad al-Saniora, nella quale chiede alla comunità internazionale di "aiutarci a disarmare l'Hizb Allah".

Le parole di Saniora riportate sul giornale sono che questo (Hizb Allah, ndt.) sia ormai diventato uno "Stato nello Stato", e che (Seniora, ndt) abbia risposto che "Non è un mistero per nessuno che l'Hizb Allah risponde alle agende politiche di Teheran e Damasco".

Saniora in precendenza aveva sempre condannato duramente gli attacchi israeliani contro il suo paese ed era molto riservato per quanto riguarda le critiche all’Hizb Allah (o Hizb Allah, partito di Dio, è difficile trovare una trascrizione univoca dei termini arabi, per la ricerca cercare sempre diverse forme, ndt.). La risonanza nei media internazionali sull’articolo del Corriere della Sera è stata di conseguenza forte.

Come però fa notare per esempio il britannico Guardian, solo poche ore dopo la pubblicazione dell’intervista sul giornale l’ufficio di Saniora ha inviato una smentita, dichiarando che le sue parole siano state citate erroneamente, e che in realtà abbia detto che è necessario l’aiuto internazionale per riuscire a far ritirare Israele dalle Fattorie di Sheeba.

"Quello che ha detto il primo ministro è stato che la comunità internazionale non ha dato la possibilità al governo libanese di occuparsi del problema delle armi di Hizb Allah, dal momento che la continua occupazione del paese libanese nella regione delle Fattorie di Sheeba è uno dei motivi per i quali esistono le armi di Hizb Allah", è stata la dichiarazione dell’ufficio di al-Saniora'. "La comunità internazionale deve aiutarci a raggiungere un ritiro da parte israeliana dalle Fattorie di Sheeba, affinché possiamo risolvere il problema delle armi di Hizb Allah."

A differenza degli articoli sull’inversione di marcia in direzione "occidentale" di Seniora, però, questa smentita ufficiale non è stata praticamente presa in considerazione dai media. Ancora una volta è chiaro, senza ombra di dubbio, quanto siano opinabili, per non chiamarle "manipolatorie", le "informazioni" dei mass media.



Werbung:


Zurück zur Startseite





Impressum

contact: E-Mail

PAGERANK SEO